Pietro Bonaparte e “l’omicidio Noir”

Pietro Bonaparte e “l’omicidio Noir”

Tra i più celebri processi che gli archivi della storia conservano è quello che vide come imputato Pietro Napoleone Bonaparte, illustre esponente della famiglia napoleonica, accusato dell’omicidio del giornalista Victor Noir. Il processo iniziò lunedì 21 marzo 1870, nel Palazzo di Giustizia di Tours, davanti ad una giuria straordinaria composta da trentasei giurati, e si concluse dopo sei giorni, tra mille polemiche, con una sentenza completamente assolutoria per il principe che fu solo condannato alle spese processuali e ad un indennizzo di venticinquemila franchi. (altro…)

Breslavia nella storia

Breslavia nella storia

Parecchie volte distrutte dall’invasione dei mongoli, da incendi e da guerre civili, cattolicissima e poi riformata, dopo la guerra degli ussiti, Breslavia nel 1807 serbava ancora le sue fortificazioni d’età medioevale quando Vandamme, impadronitosene dopo la battaglia di Jena, le fece distruggere. (altro…)

La battaglia della valle del Tollense

La battaglia della valle del Tollense

La più grande battaglia dell’Età del Bronzo ebbe luogo a centoventi chilometri a nord di Berlino, nella regione del MeclemburgoPomerania Anteriore, nella valle del Tollense. Le numerose ossa scoperte sulle rive di questo fiume sono la più evidente prova del tremendo scontro verificatori tremiladuecento anni fa. (altro…)

Djatlov, il passo della morte

Djatlov, il passo della morte

Il tema di questo articolo è uno di quei misteri veramente inquietanti. Quando appresi di questi lugubri fatti, rimasi letteralmente sbalordito, quasi agghiacciato. Oggi cercherò di farne una sintesi, mettendo in risalto le stranezze e anche le ipotesi più incredibili, senza però mai smettere di filtrare i fatti con la “lente” della ragione umana. Un particolare che l’uomo scorda spesso è che in molte zone del pianeta la natura selvaggia continua a resistere; basta spingersi un poco fuori città per accorgersi di questo: nei meandri di un bosco o in un passo montano è ancora tutto sommato facile perdere l’orientamento, essere colti dal freddo o dalle intemperie, oppure dover fronteggiare pericoli o minacce acuiti dal quasi totale isolamento dalla civiltà. La storia che stiamo per raccontare si situa proprio nell’ambiente montuoso e selvaggio degli Urali settentrionali: l’incidente del passo di Djatlov. (altro…)

L’Operazione Opera

L’Operazione Opera

Alla fine del 1970, a seguito dell’acquisto da parte degli irakeni di un reattore nucleare francese di classe “Osiride”, i servizi segreti israeliani sospettarono che Saddam Hussein volesse dare inizio ad un programma militare per lo sviluppo di armi nucleari. Fu così che maturò l’Operazione Opera. (altro…)