La peste è stata spesso presentata come una malattia di classe, una patologia che colpiva soprattutto lo strato più povero della popolazione perchè formato da persone deboli e denutrite. Il più delle volte, nelle ricostruzioni storiche, si immaginano i nobili in fuga, lontani dai focolai di contagio, pronti a rientrare in città il più tardi possibile per non contrarre il morbo. Questa idea è forse vera solo in parte. Una “Nota de’ morti più distinti per la peste del 1656” raccolta da Salvatore De Renzi nel volume “Napoli nell’anno 1656” sulla scorta d’un manoscritto presentato da Bartolomeo Capasso e di un notamento della Biblioteca Ghigiana in Roma, raccoglie nomi di aristocratici, giudici e personalità illustri della città di Napoli scomparse nel 1656 afflitte dalla famigerata peste di quell’anno. Vi si legge:

“Sono morti di mal contagioso in questa città di Napoli nel presente anno trecentocinquantamila persone in tutto. Sono rimasti vivi, compresivi i Borghi, e quelli che sono tornati di fuori centoquarantamila. Fra detti morti si computano
Domenicani… 500
Francescani… 1000
Gesuiti… 150
teatini… 150
I Padri della Crocella, Minoriti, Geronimini, di S. Giorgio, Agostiniani Scalzi e Terziarii sono morti quasi tutti. Dei Padri di S. Francesco di Paola la città di Napoli e la Provincia di Terra di Lavoro sono restati solo trentasei Sacerdoti. Della Compagnia dei Bianchi sono morti circa trenta.

Musici settanta.

I Principi, Cavalieri, Titolati e Ministri principali, come anche le Dame morte di Contagio sono qui in parte notati.
Il Principe d’Atena
Il principe di Carpignano
Il Duca di S. Vito Lutio Caracciolo
Il Duca di Montenero Greco
Il Duca di S. Agabito
Il Principe di Frascia il calvo
Il Principe di Cruccoli
Il Duca di Campochiaro
Il Duca della Guardia
Il Marchese di Pisciotta figlio unico del D. di Campochiaro

Cavalieri titolati

D. Carlo Planterro
D. Hippolito Costanzo
D. Michele Pignatelli
D. Placido Dentice
D. Vincenzo Piscicelli
Fabritio Bozzuto
Lodovico Bozzuto
D. Ignazio di Majo
D. Cesare Mormile
D. Marcello Carafa e suo figlio
D. Andrea Gonzaga
Marcello Macedonio
D. Diego Carafa de Aprano
D. Ferrante Boccapianola e suoi figli
D. Giuseppe Boccapianola
D. Camillo Sanfelice e due figli
D. Antonio Moccia (il dottore)
Giovan Battista Caracciolo di Fora Grotta
D. Giuseppe BRancaccio e fratello di Ruffano
D. Paolo Pagano
D. Ciccio de Somma il gobbo
D. Ciccillo de Somma
Marcantonio Capano
D. Fabio Russo
Mutio Stampone
D. Carlo della Gatta
D. Giulio Cesare Moccia
D. Livio de Ligoro Passarella
D. Francesco di Gennaro
D. Cristofaro figlio di D. Luis Marino
D. Flavio Orsino
Nicola de Liguori
Due fratelli di Bologna Tonno e Sandro
D. Giovan Battaglini
D. Fabrizio Tocco
D. Gabriello Regale
Ciccio Sebastiano Marchese della Rocchetta
D. Federico Gentile figlio di Michele
D. Ferrante de Vigliena
D. Vincenzo Salines
D. Antonio Pisano de Passante
D. Francesco Torres e suo padre
D. Pietro Reale
D. Pietro Minutillo
D. Alonzo di Reria
D. Giuseppe Azzevedo
D. Carlo Bologna
D. Ciccio Vespolo con cinque figli
Un figlio del Consigliere Navaretta
D. Tommaso Gargano
Carlo del Balzo
D. Carlo Miroballo
Carlo Planterio (ripetuto)
D. Michele Pontecorvo
D. Tonno Mele
D. Giovannello Sersale
Il secondogenito de Ottaiano D. Domenico de’ Medici
D. Carlo Capomo
D. Carluccio Caracciolo
D. Antonio Loffredo e sua moglie
D. Flavio Russo
Il figlio del Castellano di S. Elmo

Offiziali di Guerra

Il Generale Frangipani
Maestro di Campo Onofrio De Sio
Maestro di Campo della Cavalleria Orlinze
Sergente maggiore degli Alemanni
Il Pagatore generale degli Spagnuoli
Il Sergente Maggiore D. Giuseppe Dattolo
Capitano Lucaccio

Ministri Regii

Il Segretario della Giurisditione con tutta la sua Casa
Procurator generale della Camera Morrone
Il Procurator fiscale della Vicaria Titta Grimaldi
Il Segretario della Regia Camera
Il Reggente Soto e sua moglie
Reggente Giovan Camillo Cacace
Reggente Garzia
Presidente Pisanello
Presidente Moscoso
Presidente Bajolo
Presidente Barracano
Presidente Cannaverro
Presidente Coragos marchese di Casalicchio
Presidente Onofrio de’Franchi
Quattordici Razionali della Camera
Consigliere Carasos
Consigliere Carlo Brancaccio
Consigliere Forcade
Consigliere Ortado
Consigliere Campana

Giudici

D. Giacomo Capece Zurlo
Giudice Baldassarre de Angelis
G. Micone
G. Del Toro
G. Apicella
G. Filippo Martuscella
G. TOmaso Chiaves
G. D. Garzia de Heghera

Avvocati

Bartolomeo de’ Franchi
Antonio Tana
Giovan Battista de’ Franchi
Francesco Pallavicini
Carlo Bottiglieri
Carlo Antonio Coffi
Giuseppe Talamo
Tomaso del Dolce
Giovan Battista Dolce
Antonio Mocera
Vincenzo Medici
Gerolamo e Domenico Andreini
Benedetto de Angelis
L’Avvocato de’ poveri

Scrivani di Mandamento

Barile
Lombardo
Folces
Giordano

Principesse e Dame titolate

La Principessa di Supino, Marchese e figlie
La Duchessa di Ceppaluni moglie di D. Vincenzo della Lionessa
La Principessa di Frasso
La di Santu Maria Angrisani Spinelli e sue figlie
La Contessa di Montella
La Marchesa di Brienza
La Marchesa di Gattinara moglie del Maestro di Campo generale
La Marchesa di Belmonte
La Marchesa di Montepagano e due figlie
La Contessa di Nola
La moglie del Principe di Carpignano
La Marchesa di Lenzini
La Marchesa di Castelnuovo Barrile
La Marchesa di Taviano
La Marchesa di Polignano Brancaccio
D. Popa Capece
D. Tolla Scaglione
D. Dionaro Montaja di Cardera
D. Catrina Brancaccio di Castellino
D. Isabella Ordaco Marchese di Soto
D. Belluccia Dentice Duchessa della Grotta
D. Santa Tomasino e sorella
Tre figlie di D. Ferrante Boccapianol
La moglie del Maggiordomo D. Paolo de Lion
D. Belluccia Caivano
D. Camilla Pandone
D. Gironima d’Alessandro
La moglie di D. Titta Caracciolo Fora Grotta
La Madre e moglie del Giudice Felice
La figlia del Consigliere Navarretta
D. Teresa Moccia
La moglie di Lodovico Capece Bozzuto Moccia
D. Catarina Caldarina e sua cognata
D. Chiara Gesualdo
D. Belluccia Sorgente
D. Ciccio de Gennaro
D. Lella Gambarcorta
D. Giulia Boccapianola
D’Anna Maria di Quintana Moglie del Reggente Sofia
D’Angela Casas
D. Costanza Frezza
D. Maria Cannaverra
D. Annuccia Anfora di Petagna
La moglie del Segretario di guerra Manzolo
La moglie di D. Girolamo Andreini
D. Antonella Brancaccio
La moglie di D. Vincenzo Arcucci e figlie
La moglie del Reggente Martinez
D. Antonio de Mendozza moglie di D. Michele Gentile
La moglie del Principe di Carpignano
D. Pinella Caracciolo
La Socera del Reggente d’Aquino
D. Lilla de Marco e tutt’i figli
D. Maria Macedonia
D. Belluccia Staivano
La moglie di D. Carlo de Palma e suoi figli
La moglie di D. Carluccio Caracciolo
D. Brigida de Sangro e sua madre
La figlia di D. Vincenzo Brancaccio
D. Teresa Belluto

Prelati

Monsignor Capecelatro
Monsignor Vescovo di Vico
Monsignor Vescovo di Ariano
Monsignor Tambinelli Vescovo di Sora e suoi nipoti.

Supplemento de’ nomi presi dal primo notamento perchè non compresi nel secondo

Maestro di campo generale D. Vincenzo Musuli
Reggente D. Francresco Martinez
Reggente Tomaso d’Aquino
D’Alonzo de Heredia Tenente del Maestro di Campo generale
Il Commissario generale Ortiz
Il Sergente maggiore degli Spagnuoli del Terzo
Il Capitano di Fanteria Spagnuola D. Giuseppe de Acedo
D. Diego Capecelatro
D. Giuseppe Capecelatro
Ottavio Marchese
Gabriele Reales
Giovanbattista Coppola
D. Cristofanello Macedonia
D. Sancio Gavines
Marcello de Stefano
D. Antonio di Franco figlio di Farrici
D. Giuseppe Yngues col suo fratello
D. Antonio Mormile
Giovan Agostino Pinelli
Paolo Vincenzo Adorno
Horatio Marsinero Maestro di Campo
Tre capitani Alemanni
Carlo Cassano
Carlo Capece Zurlo
Ciccio Mele
Landulfo d’Aquino
D. Tomaso Spinelli fratello del Principe di Scalea
D. Antonio Carafa
Marchesa di Cervinara
D. Vincenza de Silva
Una figlia di D. Diego Acquaviva
Isabella Verduso moglie del Reggente Garo
Dichessella della Giunta Caracciolo
D. Stella d’Aquino Nuora di S. Theodoro
Duchessa di Burenzano Costanza Frezza
Figlia di D. Antonio Battaglini
Due figlie del Marchese di Laviano
D. Costanza Piscara moglie del Reggente Aghiar
D. Giovanna Planterio”.