Tauromachia nella Palermo del Seicento

Tauromachia nella Palermo del Seicento

Leggiamo insieme una interessante testimonianza della tauromachia nella Palermo del Seicento.

Durante il dominio spagnolo dell’isola di Sicilia anche gli svaghi preferiti dagli iberici conobbero diffusione, testimonianza di ciò si è rinvenuta nell’archivio del Protonotaro del Regno di Sicilia dove ci viene descritto un “gioco di thoro” nell’anno 1628.

Proprio come nel caso delle Corride nel Regno di Napoli possiamo parlare di una strettissima compenetrazione culturale col mescolamento e l’assorbimento di tradizioni ed usanze spagnole anche in Sicilia.

“A’ 3 luglio 1628 si fece il gioco del thoro nel piano del Palazzo, S.E. li vidde nel balcone dela galleria con la viceregina con suo dosello in mezzi delle dame a’ man destra con seggie li titolati a’ man sinestra il Consultore li quali haveano due fenestre uno cioè l’ill. Consultore e titulati. La città stava nelli catastaldi li Presidenti e Consultore stavano con seggie eli consiglieri con banchi”.

Vicerè di Sicilia era in quel tempo Francisco Fernández de la Cueva, VII duca di Alburquerque, IV marchese di Cuéllar, VII conte di Huelma e VII conte di Ledesma, ce lo immaginiamo circondato da notabili e consultori, con sua moglie Antonia de Toledo assistere entusiasmati a questa corrida.

La descrizione del Protonotaro non è troppo accurata ma ci dà modo di cogliere la quotidianità di un tempo ormai molto distante da noi, in cui una manifestazione ludica prevedeva delle etichette cerimoniali ben precise, dove i posti a sedere erano scelti con cura e marcavano nettamente i confini tra le varie cariche del governo isolano.

 

 

Autore articolo: Davide Alessandra

Fonti: ASP, Protonotaro del Regno di Sicilia, 1060.

In copertina, foto tratta dalla rete (Corrida a Plaza Mayor a Madrid per il 16° compleanno di Carlo II il 6 novembre del 1677. Quadro conservato al Museo di Storia di Madrid)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *