Home / Sud / Ragusa ed il Museo Civico “L’Italia in Africa”

Ragusa ed il Museo Civico “L’Italia in Africa”

A Ragusa, in via S.Giuseppe n.1, nei bassi del Palazzo Municipale, un Museo unico nel suo genere: il “Museo Civico l’Italia in Africa“. Nato nel 2009 grazie all’apporto del collezionista e storico ragusano Mario Nobile, attraverso la ricca esposizione di uniformi, documenti, fotografie e giornali, conduce il visitatore in un mondo ed in un periodo della nostra storia sconosciuto ai più. Il Museo è costituito da quattro sale, ognuna delle quali porta il nome di una delle colonie italiane in Africa: Eritrea, Somalia, Libia ed Etiopia.


Nella sala “Eritrea”, la prima ad accogliere il visitatore, è possibile ammirare documenti e fotografie di pionieri ed esploratori italiani in Africa dal 1800 al 1869, data di acquisto del primo possedimento africano: la baia di Assab. Interessante l’uniforme di un ascaro portastendardo del III Battaglione di Fanteria eritrea “Galliano”.

Nella immediatamente successiva sala/corridoio “Somalia” sono esposte le uniformi di alcuni caduti originari della provincia di Ragusa insigniti di onorificenze al merito.

Nella sala “Libia” tra le numerose uniformi, destano particolare interesse due gruppi che ricostruiscono una famiglia in partenza per la Libia e operatori della Sanità militare. Merita altre si ammirazione l’uniforme di uno Zaptie’ in grande uniforme appartenente alla Scorta del Governatore.

La visita si conclude con la sala “Etiopia” nella quale il visitatore si ritrova innanzi l’uniforme, esposta su di un manichino alto due metri, del colonnello comandante dei gruppi sahariani, del 1931, appartenuta ad Amedeo di Savoia, Duca d’Aosta, del quale è esposto anche lo stendardo di quando era Viceré d’Etiopia.

Il museo è aperto tutte le mattine dal lunedì al sabato. Tel. 0932676309 – e-mail: museo.africa@comune.ragusa.gov.it

 

 

 

Autore articolo e foto: Gianni Campo

About historiaregni

Historia Regni è un portale telematico dedicato alla storia, anzitutto quella italiana. Nasce su iniziativa di Angelo D’Ambra, è senza scopo di lucro e si avvale di collaborazioni gratuite. Le foto presenti sono state, in parte, prese da internet e quindi valutate di pubblico dominio. Se gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, non avranno che da segnalarlo al nostro indirizzo email info@historiaregni.it e si provvederà alla rimozione.

Check Also

Sistemi monetari preunitari: la forza economica delle monete locali

Sono largamente diffuse millantazioni una, superiore, forza economica del Ducato Napoletano rispetto alla Lira Piemontese ...

Uno commento

  1. Mi sembra un’offesa ai militari italiani mandati in Africa con le divise riciclate della prima guerra mondiale, solo per esaudire i desideri di un pazzo malato di imperialismo e opportunismo . Penso che i visitatori saranno persone che non conoscono la storia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

otto + 20 =