Historia Regni

Turismo, storia e cultura del Sud Italia

Vittorio Amedeo di Savoia, re di Sicilia

Vittorio Amedeo di Savoia, re di Sicilia

Alla fine del primo decennio del ’700, dopo la conclusione della Guerra di Successione Spagnola, sui regni di Napoli e Sicilia tramontò definitivamente l’astro della corona di Spagna, il lungo periodo vicereale, che durava dal 1503, si concluse con un’epoca complessa ed instabile, laboratorio delle alchimie politiche della grande diplomazia internazionale. Il conflitto tra la Grande Alleanza antifrancese, guidata dal Sacro Romano Impero e dall’Austria, e l’unione dinastica franco-spagnola iniziò nel 1701 e coinvolse direttamente Napoli e la Sicilia, modificandone profondamente gli assetti ed incidendo sulla loro storia successiva. Con i trattati di pace firmati ad Utrecht nel 1712 e a Rastadt nel 1713, il Regno di Napoli fu assegnato all’Austria, mentre la Sicilia, ristabilita quale regno autonomo, sarebbe stata ceduta dalla Spagna al Duca di Savoia. Iniziò in questo periodo la prima parentesi sabauda nell’Italia meridionale, quasi centocinquanta anni prima della nascita del Regno d’Italia.   Vittorio Amedeo II, Duca di Savoia dal 1675, ottenne il titolo di Re di Sicilia dopo una lunga trattativa con gli emissari di Filippo V, il quale pose numerose condizioni per la cessione dei domini siciliani, che portò alla firma dell’atto di cessione il 13 luglio del 1713, nel quale, oltre al riconoscimento del titolo regio per il Duca di Savoia ed i suoi successori, fu stabilito un particolare regime giuridico per l’isola: la Sicilia sarebbe rimasta formalmente feudo spagnolo, con la clausola che essa sarebbe ritornata nei domini della Corona di Spagna all’estinzione dei rami maschili di Casa Savoia, inoltre, sarebbero state mantenute tutte le immunità già concesse ai siciliani, ma i beni dei sudditi già confiscati per i reati di... altro

Artigianato e moda con Angela Greco


Il Parco Nazionale del Gargano

Il Parco Nazionale del Gargano

Lo Sperone d’Italia, l’estrema parte nord-orientale della Puglia, è uno straordinario mosaico di tessere biologiche e ambientali, uno dei maggiori gioielli naturalistici dell’Italia meridionale che prende il nome di Parco Nazionale del Gargano.

continua…

Vuoi altre informazioni?

Contattaci
elgntwplk