Historia Regni

Portale di divulgazione storica

 

Novità editoriale: “Contrabbandieri e corsari napoletani nella rivoluzione di Corsica (1757-1768)”

E' fresco di stampa "Contrabbandieri e corsari napoletani nella Rivoluzione di Corsica (1757-1768)", lavoro di Emiliano Beri, quinto quaderno di Historia Regni, pubblicato da D'Amico editore. L’opera si sofferma su vicende cruciali nella storia della Corsica. Dal 1729...

Il nuovo libro: I regni di Napoli e Sicilia nel XVI secolo. Dalla Battaglia di Cerignola alla Conquista del Portogallo

I regni di Napoli e Sicilia sono al centro del quarto quaderno di Historia Regni, pubblicato da D'Amico Editore nel 2019, contenente cinque saggi che fanno luce su aspetti chiave dell’intreccio tra Italia e Spagna nel Cinquecento. L’attenzione si focalizza...

I Savoia al fronte nella Grande Guerra

Nel corso della Prima Guerra Mondiale la real casa di Savoia fu attivamente presente al fronte, testimoniando a tutti i livelli il suo essere dinastia nazionale, pienamente partecipe delle complesse vicende che l’Italia affrontava e conscia del proprio compito di...

La Sicilia degli Austrias Mayores

Il saggio La Sicilia degli Austrias Mayores presente nel Quarto Quaderno di Historia Regni prende in esame vicende e protagonisti della Sicilia del Cinquecento, i fatti più significativi che riguardarono l’isola nel XVI secolo. E’ un arco temporale lungo, un secolo...

La leggenda nera degli Angioini

Pochi principi nella storia d'Italia condividono la generale antipatia che circonda colui che Dante caratterizzò, tra le altre cose, per il prominente naso: Carlo, primo re di Napoli e fondatore di una dinastia, quella angioina, sempre caratterizzata nella tradizione...

Ferdinando di Savoia, il Re di Sicilia che non fu mai

Nel turbinoso 1848, tra rivoluzioni e guerre, la Sicilia, che si era appena proclamata indipendente dal Regno delle Due Sicilie ebbe, per brevissimo tempo e solo virtualmente, un nuovo effimero Re, proveniente dal Piemonte oltre dieci anni prima che il sabaudo...

Diritto e storia delle repubbliche marinare di Ancona, Gaeta, Noli e Ragusa. Intervista ad Alfonso Mignone

L'avvocato Alfonso Mignone, esperto in diritto della navigazione e dei trasporti, autore del recente "Porto di Salerno. Una storia lunga dieci secoli", concentra parte della sua attenzione sulla storia del diritto marittimo. Lo ringraziamo per averci concesso questa...

Risorgimento e revisionismo. Intervista a Marco Vigna

Il dottor Marco Vigna è collaboratore di siti e testate giornalistiche nazionali a carattere storico, profondamente coinvolto nella divulgazione di approfondimenti risorgimentali. Lo ringraziamo per l’intervista che ci ha gentilmente concesso intrattenendosi con noi a...

Italiani di Croazia

Ringraziamo Giorgio Martinic, presidente dell'Associazione degli Italiani di Croazia, per l'intervista che ci ha gentilmente concesso raccontandoci un pò della vita e della situazione delle comunità italiane in Croazia. *** Qual è lo stato delle comunità italiane...

I tercios visti da vicino. Intervista ad Hugo A. Cañete

I tercios dominarono i campi d'Europa per più di un secolo e mezzo divenendo simbolo dell'impero spagnolo. Ne parliamo con lo studioso Hugo Álvaro Cañete autore di numerosi volumi di storia militare, tra i quali Los Tercios en el Mediterráneo, La guerra de Frisia, Los...

Seguici sui Social

La Battaglia della “Phase Line Bullet”

La Battaglia della “Phase Line Bullet”

La Battaglia della “Phase Line Bullet” è stato uno degli scontri che portarono alla distruzione, durante l’Operazione “Desert Sabre” (la campagna terrestre che vide l'avanzata delle truppe di terra della coalizione in territorio kuwaitiano e, per qualche centinaio di...

Il sogno di Muiron

Il sogno di Muiron

Tanto coraggioso in battaglia e tanto legato a Napoleone, Jean-Baptiste Muiron fu forse l’aiutante di campo più apprezzato dal generale. I due si erano conosciuti nel 1793, all’assedio di Tolone, quando Muiron era capitano d’artiglieria. Avevano fatto amicizia e Muiron, promosso colonnello, lo aveva seguito  nella Campagna d’Italia. Il suo nome è legato ad un signolare sogno premonitore che gli annunciò la morte nella Battaglia del ponte di Arcole. leggi tutto…

Il prefetto di Roma

Il prefetto di Roma

Quando Roma non fu più sede della corte imperiale, un magistrato, il praefectus Urbis, serbò la giurisdizione sulla città e sul territorio circostante. La carica era stata isituita da Augusto e, sotto Graziano e Valentiniano, continuava a godere di altissima considerazione. Erano di sua competenza l’annona, i mercati, gli spettacoli, le mura e gli acquedotti, i lavori edilizi ed il censimento. Al cadere del VI secolo, sotto il pontificato di Gregorio Magno, il prefetto si ritorvò affiancato dal magister militum, incaricato dell’amministrazione militare. Oltretutto il prestigio della carica non era più quello di una volta. leggi tutto…

Vuoi altre informazioni?